Molti integratori naturali non è detto che facciano effetto su ogni individuo, anzi spesso la loro efficacia è molto soggettiva.

Tuttavia, ci sono delle eccezioni.

In realtà alcuni integratori sono paragonabili ai farmaci.

Al link che segue puoi vedere i migliori integratori più potenti che possono migliorare la tua salute tanto quanto i farmaci.

Berberina

La berberina è una sostanza bioattiva estratta da alcune piante.

Non è molto nota, ma potrebbe essere uno degli integratori alimentari più potenti al mondo.

Fornisce vari benefici per la salute, ma è particolarmente efficace per abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

Si ritiene che questi effetti siano dovuti a numerosi meccanismi. In particolare, si ritiene che la berberina riduca la produzione di glucosio nel fegato e migliori la sensibilità all’insulina.

Gli studi dimostrano che l’assunzione di berberina può abbassare i livelli di zucchero nel sangue in misura simile al popolare farmaco per il diabete, la metformina.

La berberina è anche molto efficace nel migliorare altri indicatori di salute.

Abbassa i livelli di trigliceridi e la pressione sanguigna, così come il colesterolo totale e LDL (cattivo), che può ridurre il rischio di malattie cardiache.

La berberina ha anche dimostrato di avere effetti antibatterici e può proteggere contro l’insufficienza cardiaca e il cancro.

Curcumina

La curcuma è una spezia popolare nota per aver dato al curry il suo colore giallo.

È stata usata come erba medicinale in India per migliaia di anni.

La curcuma contiene curcumina, una sostanza potente che è stata studiata a fondo negli ultimi anni.

La curcumina combatte l’infiammazione a livello molecolare bloccando una molecola di segnalazione infiammatoria chiamata NF-kB.

È così efficace che in alcuni studi è stata confrontata con i farmaci antinfiammatori, senza effetti collaterali di rilievo.

Ad esempio, in uno studio su 45 persone con artrite reumatoide, 500 mg di curcumina al giorno sono stati più efficaci del farmaco antinfiammatorio diclofenac.

La curcumina ha anche numerosi altri benefici per la salute. Si tratta di un potente antiossidante, può migliorare la salute del cuore, e può aiutare a prevenire il cancro.

Secondo uno studio, la curcumina può anche aiutare a combattere la depressione. In realtà, si è dimostrato efficace come il farmaco antidepressivo prozac.

Tuttavia, la curcumina è scarsamente assorbita dall’organismo, quindi è meglio acquistare un integratore che contiene anche piperina/bioperina, che ha dimostrato di migliorare il suo assorbimento del 2000%.

Lievito di riso rosso

Le statine sono tra i farmaci più prescritti al mondo.

Essi inibiscono la produzione di colesterolo nel fegato, portando a una significativa riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue.

È interessante notare che un estratto di un tipo di riso fermentato chiamato lievito di riso rosso può avere effetti simili.

Contiene piccole quantità di monacolina K, che è il principio attivo della statina Lovastatina.

Secondo una revisione di 93 studi, il lievito di riso rosso ha abbassato il colesterolo totale di 34 mg/dL in media, il colesterolo LDL (cattivo) di 28 mg/dL e i trigliceridi di 35 mg/dL. Inoltre, ha aumentato il colesterolo HDL (buono) di 6 mg/dL.

Inoltre, in uno studio su 5.000 persone in Cina che avevano avuto attacchi di cuore, il lievito di riso rosso ha ridotto il rischio di successivi attacchi di cuore del 45% e il rischio di morire durante il periodo di studio del 33%.

Tuttavia, la quantità del principio attivo negli integratori può variare fino a 100 volte a seconda della marca.

A causa della potenza della monacolina K, la Food and Drug Administration (FDA) ha stabilito che i prodotti a base di riso a lievito rosso contenenti questa sostanza devono essere considerati un farmaco piuttosto che un integratore.

Alcuni produttori cercano di eludere questi regolamenti vendendo integratori di riso a lievito rosso che contengono solo tracce di monacolina K.

Pertanto, questi prodotti potrebbero non offrire gli stessi benefici del vero lievito di riso rosso.

Aglio

L’aglio è un ingrediente popolare nella cucina di tutto il mondo, ma è stato usato anche come pianta medicinale per migliaia di anni, anche da Greci e Romani.

I principali effetti dell’aglio sono dovuti ad uno dei suoi composti attivi, l’allicina, che è altamente benefico per la salute del cuore.

Gli studi dimostrano che l’aglio può abbassare il colesterolo totale e LDL (cattivo) in media del 10-15%.

Ancora più importante, l’estratto di aglio invecchiato può significativamente abbassare la pressione sanguigna, che è un importante fattore di rischio per gli attacchi di cuore, ictus, malattie renali e morte prematura.

Nelle persone con livelli elevati, l’aglio può abbassare la pressione sanguigna sistolica (il numero più alto in una lettura) di 8,4 mm Hg e la pressione sanguigna diastolica (il numero più basso) di 7,3 mm Hg, in media.

In uno studio su 210 persone con ipertensione, l’estratto di aglio invecchiato è risultato ancora più efficace dell’atenololo.

L’aglio sembra anche poter aumentare la funzione immunitaria e combattere il comune raffreddore.

In uno studio, ha ridotto il numero di raffreddori del 63% e la durata dei sintomi del raffreddore del 70% – da 5 a 1,5 giorni, in media.

Conclusione

Gli integratori, per quanto efficaci, non possono mai sostituire uno stile di vita sano con cibo vero, esercizio fisico e buon sonno.

Detto questo, gli integratori di cui sopra possono aiutare le persone che vogliono una spinta naturale per la propria salute.

Tieni presente che questi integratori sono incredibilmente potenti e devono essere consumati con attenzione.