consigli-per-migliorare-le-foto_800x534

Uno smartphone è lo strumento più semplice per catturare eventi ed emozioni durante un viaggio. Tuttavia, la qualità delle immagini prese lascia spesso molto a desiderare. La buona notizia è che esistono comunque modi e possibilità per evitare i soliti banali errori e aggiungere alle proprie foto un tocco di classe degno di nota. Grazie ai piccoli consigli forniti dai fotografi professionisti e esperti di fotoritocco professionale dell’agenzia Gut Feeling sarà possibile realizzare delle fotografie davvero ben fatte.

1. Aggiungi luce alle ombre e scurisci le aree luminose.

La maggior parte degli strumenti di elaborazione fotografica ha opzioni per la regolazione di luci e ombre. E tu devi usarlo. Per migliorare la foto della natura, per esempio, conviene bilanciare l’esposizione aggiungendo della luce alle ombre e oscurando leggermente le aree luminose. Per portare dei toni caldi all’immagine conviene anche applicare il filtro Winsy.

2. Aggiungi una vignettatura per rendere la foto più luminosa.

L’effetto vignettatura aggiunge un bordo scuro attorno al perimetro della foto e sposta l’attenzione sulla parte centrale dell’immagine illuminandola maggiormente. La foto originale scattata in condizioni d’illuminazione non proprio ottimale è quasi sempre un po’ scura. Quindi si aumenta la saturazione e si aggiunge un po’ di nitidezza per risaltare ciò che si trova al centro dell’immagine.

3. Fotografa le persone ovunque sia possibile.

I paesaggi sembrano migliori quando ci sono delle persone ad abbellirle. Del resto ogni persona è in grado di trasmettere sentimenti. Il miglior esempio di come le persone aggiungano individualità a una foto è il lavoro di Murad Osmann, che scatta una foto di se stesso vicino alla propria ragazza in diverse parti del mondo. Non solo: scattando delle foto di persone incoscienti di essere riprese è possibile persino creare delle fotografie uniche nel loro genere.

4. Strumenti avanzate per la foto

La maggior parte delle persone li ignorano, tuttavia ogni smartphone include una vasta gamma di strumenti particolarmente utili per rendere la foto davvero ben fatta e professionale. Si tratta di funzionalità che non tutti conoscono e sanno usare, ma smanettando un po’ è facilmente possibile capire quali sono. Con l’esperienza e con il tempo, poi, conoscere le giuste applicazioni delle varie opzioni avanzate per le foto incluse in un qualsiasi smartphone può rivelarsi davvero un’idea grandiosa!

5. Quando inizi a scattare le foto, osserva le linee verticali.

Le linee verticali sono importantissime non solo nelle foto dell’architettura (edifici, palazzi, chiese e così via), ma anche in altre occasioni. Sfortunatamente, gli obiettivi di molti smartphone e persino di alcune macchine fotografiche professionali hanno la tendenza verso la distorsione delle linee verticali. Cioè, le linee parallele nelle immagini sembrano come se convergessero l’una verso l’altra. Affinché le tue foto abbiano un aspetto più professionale è molto importante correggere queste linee distorte. Il modo più semplice è semplicemente cambiare la prospettiva nel frame. Spostati a pochi passi dall’oggetto che fotografi o trova un luogo più in alto… in questo modo potrai dare la naturalezza alle linee verticali. Altri modi sono correggere le distorsioni della prospettiva in Photoshop oppure, se hai abbastanza soldi, acquistare una macchina fotografica con l’obiettivo tilt-shift.

6. Stai attento ai colori

Sembra banale, quasi scontato, eppure molti fotografi alle prime armi non considerano nemmeno l’importanza delle varie sfumature cromatiche in una fotografia. Bisogna ricordarsi, che una foto è anche un’opera d’arte e se si vuole realizzare degli ottimi scatti, bisogna prestare attenzione a come i colori si uniscono nell’immagine finale. Pertanto, a meno di non voler raggiungere un risultato finale particolare, è meglio evitare di combinare dei colori troppo contrastanti o che non si uniscono alla perfezione.

7. Foto verticale Vs Foto orizzontale

Ancor oggi molti credono che le foto verticali dovrebbero riprendere le persone mentre queste sono in piedi; quelle orizzontali – se sono sedute o sdraiate. Tuttavia, si tratta di una concezione della fotografia sicuramente molto vecchia e ormai obsoleta. Può piacere o no, ma al giorno d’oggi è importante riprendere lo sfondo e la tipologia della foto da svolgere dipende in gran lunga proprio da quest’ultimo. Se sullo sfondo c’è una bella statua oppure un edificio grandioso e si vuole inserirlo nell’immagine, è chiaro che la foto sarà verticale. D’altro canto, se si vuole scattare la foto del mare al tramonto, ma la persona al centro sta in piedi, allora perché fare la foto verticale negandosi il piacere di osservare il mare?

8. Foto dal basso

Se si vuole fare delle ottime foto di una macchina, un aereo, di una moto oppure di una bici, si può addirittura posizionare lo smartphone a livello terra. Le fotocamere degli smartphone hanno una brutta profondità di campo, quindi puoi ricorrere a trucchi. Ad esempio, abbassare la fotocamera più vicino al suolo. Da qui si potrà riprendere l’oggetto in questione in maniera a dir poco ottimale, risaltandone le linee e le forme. Anche in questo caso, però, bisogna imparare a farlo.

Ora che conosci qualche trucchetto in più è ora di mettere in pratica questi consigli con la tua fotocamera o con il tuo smartphone. Buon divertimento.