aloe vera

Su quella pianta ‘miracolosa’ che è l’aloe vera si è scritto e si è detto davvero tantissimo, da quando è stata scoperta.

Questa pianta che è connotata dalle foglie particolarmente grasse, che contengono un gel liquido e trasparente, è al centro di un vero e proprio business che coinvolge le industrie cosmetiche, farmaceutiche ed alimentari: sì, perché l’aloe vera è un rimedio che si può bere se ben trattato, che si può applicare sulla pelle e che fa bene a tutto il corpo. Parliamo di business perché si stima che il giro d’affari sull’aloe vera sia sui 13 miliardi di dollari ogni anno. La foglia dell’aloe vera è ricchissima di acqua, grazie al tessuto viscoso che la trattiene e che crea un gel particolarmente ricco di vitamine, antiossidanti, amminoacidi, minerali.

L’aloe vera è un aiuto davvero utile per la bellezza della nostra pelle e per il nostro benessere, e come vedremo le sono state riconosciute tante proprietà effettivamente comprovate. Ma l’aloe vera non è miracolosa, e ci sono anche delle bufale e dei falsi miti, o delle verità che non hanno ancora riscontro scientifico, che spesso circolano. Vediamo quindi quali sono i benefici reali dell’aloe vera e quali invece i falsi miti dai quali guardarsi per non farsi abbindolare dalle pubblicità miracolose.

I falsi miti sull’aloe vera

Che l’aloe vera sia una pianta davvero utile per la salute umana a tutto tondo, come stiamo per vedere, è noto. Tuttavia, complice anche la pubblicità aggressiva, spesso si sono diffusi alcuni falsi miti che hanno contributo a rendere l’aloe vera un po’ un ‘factotum’ per la salute umana. Vediamo quali sono i miti e le notizie che non son certe relative all’aloe vera.

  • Idrata la pelle? Probabilmente no. L’aloe vera non sarebbe una soluzione ideale per l’idratazione della pelle. Nonostante stimoli la formazione di collagene, sarebbe al contrario dannoso all’eccessivo contatto con la cute perché tende a disidratare la pelle.
  • Non abbassa il livello di zucchero nei diabetici. Si tratta di un mito che non ha una diretta dimostrazione scientifica, ad oggi non è possibile sostenere con certezza che l’aloe vera possa essere usata come terapia per il diabete.
  • Non è utile per curare il colon irritabile e non serve per le malattie dell’intestino. L’aloe vera non sarebbe utile per trattare problemi digestivi come la sindrome del colon irritabile, e neppure nel caso di coliti ulcerose.

I reali benefici dell’aloe vera

Il gel dell’aloe vera contiene diversi antiossidanti molto potenti, che possono stimolare il sistema immunitario e che si crede prevengano diverse malattie dell’apparato cardio circolatorio e vascolare. Alla sua funzione anti batterica ed anti ossidante si aggiunge quella di aiutare la guarigione dalle bruciature, l’aloe vera infatti si spalma sulla pelle e viene utilizzata come rimedio se la pelle si irrita e si scotta.

Questi sono alcuni dei reali benefici dell’aloe vera, e ve ne sono anche altri.

  • Riduce la placca dentale. L’aloe vera ha il potere di ridurre la placca dentale come farebbero i collutori, come hanno dimostrato alcune ricerche.
  • L’aloe vera aiuta a mantenere la pelle giovane e contrasta la formazione delle rughe. L’applicazione di gel di aloe vera per tre mesi aumenta la produzione di collagene, rende la pelle più elastica e più giovane e riduce anche gli eritemi.
  • L’aloe vera aiuta anche a contrastare le ulcere che si formano nella bocca, soprattutto nella parte posteriore del labbro. Applicare un cerotto con gel di aloe vera in queste zone aiuta a ridurre l’ulcera e non ha effetti collaterali.
  • L’aloe vera è un rimedio molto utile per contrastare la stitichezza. Infatti è stato dimostrato che il gel di aloe vera contiene aloina, che ha degli spiccati poteri lassativi. Tuttavia l’uso costante di aloina può essere estremamente dannoso ed irritante per l’intestino e come tale, va venduto dietro ricetta medica.