L’universo delle auto affascina grandi e piccini da più di un secolo. Tanto quanto quello delle automobili vere e proprie, il mercato delle auto giocattolo è ampissimo, composto da numerose categorie e settori differenti. Una delle classificazioni principali viene fatta in base all’alimentazione del mezzo: classici modelli a pedali, modelli elettrici, o ancora, automodelli con motore a scoppio. Un’ulteriore macro suddivisione è dettata dalla misura e dalla finalità della macchina: ci sono auto propriamente guidabili, in cui il bambino si posiziona direttamente al volante, e modelli più piccoli, solamente telecomandati. A prescidere dalla tipologia, le macchine sono da sempre fra i giocattoli preferiti di bambini e bambine. Oltre a costituire un grande divertimento per i più piccoli, garantiscono anche un notevole sviluppo di capacità logiche e motorie. Senza dubbio dunque, un regalo perfetto! Ma come orientarsi in questo mare di possibilità? Per la scelta dell’auto giocattolo è bene tenere a mente alcuni criteri, fra cui l’età del bambino, la sua capacità motoria e gli spazi che abbiamo a disposizione.
Vediamo insieme le caratteristiche delle varie categorie presenti sul mercato.

Macchine a pedali

Le macchine a pedali sono grandi compagne di giochi di tanti bambini sin dagli anni Trenta! Le auto a pedali sono state progettate per essere godute principalmente da bambini di età compresa tra 3 a 6 anni. Per i bambini ancor più piccoli è disponibile anche una vasta gamma di macchine cavalcabili o a spinta. Molti modelli permettono di regolare sedile e pedali, adattandosi alla crescita dei bambini e garantendo un utilizzo più prolungato nel tempo.

I modelli a pedali sono generalmente più economici rispetto ai modelli motorizzati o elettrificati, ma certamente non vengono meno alle aspettative dei bambini. Essendo i pedali l’unica forza motrice, la macchina non prenderà eccessiva velocità, dunque viene considerata anche una delle scelte più sicure e… ecologiche! Per lo stesso motivo, il bambino sarà libero di scorrazzare sia in giardino e al parco, ma anche fra gli ambienti di casa.

Spesso sono disegnate imitando i veri modelli di autoveicoli, anche nei particolari… vengono prodotte persino piccole auto d’epoca! Le troveremo dunque disponibili anche in una vasta gamma di materiali, dalla plastica, al legno, al metallo.

Macchine elettriche

L’alternativa più recente alle classiche macchine a pedali è cositutita dalle macchine giocattolo elettriche. Se nei primi modelli la guida della macchina era affidata soltanto al bambino, oggi la maggior parte delle macchine elettriche sono radiocomandate e permettono di controllare la macchina a distanza. I genitori possono lasciare libero il bambino oppure passare alla modalità parent control. Sarà così possibile regolare velocità e direzione del bambino con un semplice telecomando, in modo da supervisionarlo e aiutarlo in caso di difficoltà.

Senza dubbio si tratta di modelli che possono essere più veloci di quelli a pedali, ma si faccia caso che, per essere a norma, la loro velocità non deve comunque mai superare i 6 km/h. La possibilità del radiocomando garantisce la regolazione della velocità nella maggior parte dei casi, ma sono disponibili in commercio anche modelli che raggiungono velocità massime in ogni caso inferiori ai 6km/h.

Le dimensioni delle macchine elettriche variano in base all’età dei bambini per i quali sono state progettate. Si va dalle più piccole, generalmente 90×50 cm, sino a versioni più grandi che arrivano a 120×60 cm. La maggior parte delle auto è dotata di due posti anteriori, ma sono frequenti anche le monoposto. I materiali, anche in questo caso, sono molto vari, ma i modelli più comuni hanno una carrozzeria in plastica.

I prezzi sono un po’ più alti rispetto alle macchine a pedali e possono variare ampiamente a seconda delle caratteristiche tecniche, quali:

  • Qualità della batteria (marca, autonomia, potenza).

  • Materiali di fabbricazione.

  • Accessori (telecomando, luci, impianto audio, cinture di sicurezza).

  • Marca di produzione (fra le più note: Mondial Toys, Peg Perego, Babycar)

Come per i più grandi, i bimbi potranno anche scegliere fra le miniature delle più note case automobilistiche: dalle auto sportive, come Ferrari e Lamborghini, a piccoli fuoristrada Jeep Safari a city car.

Un riferimento va anche alle macchinine elettriche telecomandate direttamente dal bambino: possono essere usate per giocare, ma anche per fare vere e proprie gare di velocità, tanto da essere amate anche da ragazzini ed adulti. In questo caso, ci troviamo di fronte a tre categorie principali: le on-road (riproduzioni di auto reali), le truck (miniature dei fuoristrada americani) e le buggy (molto utilizzate per gare, soprattutto in terreni poco stabili).

Auto a scoppio

Le auto a scoppio sono i modelli in grado di simulare più veridicamente la guida di una vera e propria automobile. In questo caso, si parla principalmente di modellini di macchine in scala 1:4, 1:6, 1:8, 1:10, alimentati da miscela di benzina e olio o miscele di nitrometano, metanolo e olio lubrificante. Questi modelli, non a caso, vegono anche chiamati Nitro.

Come nel caso del modellismo elettrico, anche le automobili a scoppio vengono classificate in on-road e off-road (buggy e truck).

Sono adatte a bambini più grandi e consapevoli, soprattutto per via della velocità che questi modelli possono raggiungere. Sono infatti le automobili preferite per gare sia su strade che su piste sterrate per via delle loro elevate prestazioni. Infatti, le auto a scoppio si distuguono dalle elettriche, oltre che per l’alimentazione, anche per le performance. Si pensi che nelle gare per appassionati esperti di modellismo, queste automobili possono raggiungere anche i 130 km orari!

I prezzi di questi modelli possono variare tantissimo a seconda delle finalità e dell’assemblaggio della macchina. In linea generale una macchina a scoppio comporta un impianto meccanico più elaborato di una macchina elettrica: le dirette conseguenze sono la complessità di assemblaggio e il costo più elevato di componenti e manutenzione.

Conclusasi la nostra overview, ora avete tutti gli strumenti per scegliere l’auto giocattolo più adatta alle vostre esigenze!