b2ap3_large_Schermata-2016-09-22-alle-21.55.53_800x580

Se ti trovi in questa pagina probabilmente un problema che si collega al titolo di questo articolo: hai provato a scaricare un’applicazione da Internet, e non dall’App Store, e ti è stato recapitato il messaggio “Impossibile aprire XXX perché proviene da uno sviluppatore non identificato”. I Mac sono come dei bambini che seguono i consigli dei genitori, ti ricordi il famoso detto “Non accettare caramelle dagli sconosciuti”? Il principio alla base è lo stesso.

Ovviamente, come nel caso del detto che abbiamo ricordato c’è un motivo e quindi una reale minaccia proveniente dal mondo esterno. Non è facile incontrare software malevoli per Mac, tuttavia non sono nemmeno inesistenti. Talvolta si nascondono proprio dentro a delle applicazioni che appare innocuo da tutti i punti di vista. Per questo di default il sistema del Mac blocca il download o l’esecuzione di software che sono stati realizzati da degli sviluppatori non identificati.

Ma si sa che nella realtà tutti noi da piccoli abbiamo infranto le regole dei genitori ed abbiamo compiuto gesti, più o meno leciti, di nascosto. Ecco che anche nel caso che stiamo analizzando si può bypassare quanto ci suggerisce il nostro Mac e si può quindi riuscire a scaricare le applicazioni create da sviluppatori non registrati con Apple.

Come dice la Apple stessa non è che tale blocco temporaneo al download significa che sussista un problema con l’app, però si deve stare attenti che potrebbe esserci nascosto un malware e l’app potrebbe, in definitiva, risultare infetta e dannosa per il sistema.

E, tanto per rimanere in tema di modi di dire, “Uomo avvisato, mezzo salvato!”. ciò significa che ognuno si assume i propri rischi se decide di proseguire e forzare l’apertura di un’app con le modalità che vedremo insieme nel prossimo paragrafo.

Come forzare l’apertura di un’app

Ci sono due modi per aprire un’app di terze parti non identificate sul Mac: la prima consiste nell’aprire l’app che si vuole installare premendo il tasto Ctrl della tastiera e fare click sulla prima voce del menù a tendina che appare. Tale prima voce dovrebbe essere Apri e così facendo inserisci la suddetta app tra le eccezioni del sistema di sicurezza.

In alternativa, puoi agire partendo dalle Preferenze di Sistema. Mantieni selezionata l’app che vuoi aprire e che è temporaneamente in stand by, clicca sul simbolo della melina in alto a sinistra, quindi vai su Preferenze di Sistema, poi su Sicurezza e Privacy ed infine apri il pannello Generali. Qui dovresti spuntare la casella dove leggi Apri Comunque. Eseguendo tale operazione arrivi allo stesso risultato visto con l’altro metodo, che è più veloce. Ciò significa che contribuisci a rendere l’app in questione un’eccezione e potrai utilizzarla liberamente senza più vedere l’avviso di sicurezza in futuro.

Facile, non trovi? Un po’ come “rubare le caramelle ad un bambino”, o forse ancora più semplice?!