Uno dei problemi nelle nostre case in genere è che c’è poco spazio, o meglio, non c’è spazio a sufficienza per mobili davvero grandi. Capita però di dover ospitare gente – si pensi ad una cena fra amici – ed in quel caso si desidera magari un tavolo più grande per poter accogliere comodamente tutti gli ospiti. Come fare per coniugare l’esigenza di mobili pratici con quella di doverli rendere adatti per accogliere più persone? La soluzione perfetta è quella di mobili allungabili: in particolare possiamo proporvi un tavolo allungabile che è la soluzione perfetta per poter sempre fare affidamento su un mobile che all’occorrenza possa estendersi e accogliere più persone. Volendo, è anche possibile costruire in casa un tavolo allungabile per poter soddisfare le proprie esigenze. Può essere l’occasione perfetta durante la bella stagione, quando si inaugurano le tavolate con gli amici, per una festa da passare coi parenti, per qualsiasi occasione speciale un tavolo estensibile può trasformarsi e diventare perfetto per una compagnia, per poi tornare in dimensioni minimali ed occupare poco spazio quando non viene utilizzato. Abbiamo visto quindi quanti vantaggi può comportare un tavolo allungabile, soluzione eccellente per poter coniugare risparmio di spazio e maggiorazione dei posti a tavola all’occorrenza: ma come si costruisce un tavolo allungabile? Ecco qualche consiglio che vi potrà tornare utile se state pensando di creare in casa un tavolo che diventa più lungo.

Cosa occorre per un tavolo allungabile

Tutto quello che vi serve per poter creare in casa un tavolo allungabile sono quattro gambe da 100 x 720 cm e 4 gambe da 82 x 720; 4 fascioni 100 x 600, e un abete sezione 35×35 assieme a 4 reggipiano. Prendete anche un MDF da 19, piano tavolo 762×762, assieme ad un MDF da 28 con piano prolunga da 800×843 (serviranno delle apposite guide per tavoli allungabili). Prendete un sostegno della prolunga, due cancani a vite a paletta diametro 6×40 e tre piastre a forma di L in acciaio zincato da 60x60x2, diciotto viti diametro 4×25, una maniglia, otto scivoli autoadesivi, tasselli piatti numero 20 ed infine colla vinilica.

A questo punto unite le gambe agli elementi del fascione, usando spine o tasselli piatti. Aprite i fori per le spine nei fascioni e inserite i marcatori facendo il segno della sede dei fori sulla parete della gamba. Usate eventuali tasselli di plastica per correggere eventuali errori nella foratura del legno, se ce ne sono stati. Avvitate e quindi incollate dentro il telaio, con distanza di 16 mm dai bordi, i quattro listelli da 727 con aperture per mettere le viti. Le viti vanno inserite dal basso. Il pannello MDF, invece, per costruire il tavolo allungabile dovrà sporgere di circa 2 mm in su come guida per la polunga: meglio inoltre smussare gli spigoli.

Eseguite il taglio sbieco del bordo dei pannelli che vanno a creare la prolunga del tavolo allungabile. Unite quindi i due pannelli usando sia tasselli che colla vinilica, e usando anche delle squadre di metallo zincate e viti diametro 4×25 mm per fissarle. Per fissare la prolunga potete usare una coppia di cancani a vite.

Se avete ulteriori dubbi su come costruire in casa un tavolo allungabile, vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro falegname per non sbagliare e per edificare un tavolo allungabile che sia davvero su misura per le vostre esigenze, perfetto e duraturo nel tempo. Non dimenticate di indossare sia la mascherina che i guanti da lavoro per evitare di respirare polvere di legno e colla e di farti male mentre costruisci in casa il tuo tavolo allungabile fai da te.