Quando si parla di stucco veneziano si fa riferimento ad una tecnica decorativa murale di grande pregio, antica ed importante.

Qualsiasi sia la vostra idea di eleganza, lo stucco veneziano è sicuramente una soluzione perfetta per la decorazione murale con un tocco di raffinatezza.

Volete saperne di più sullo stucco veneziano? Si tratta di una soluzione perfetta per decorare con luminosità e stile il salotto, o la cucina, o la stanza da letto. Già, perché oltre ad essere un materiale straordinariamente elegante e distinto, lo stucco veneziano ha anche il vantaggio di essere estremamente resistente e di conseguenza idoneo per resistere all’umidità.

Lo stucco veneziano è un prodotto decorativo antico, figlio di una tecnica secolare che parte dal Medio Oriente e che sbarca poi a Venezia, città dalla quale prende il nome. A Venezia lo stucco veneziano veniva utilizzato soprattutto nelle case dei nobili, che vi decoravano le loro abitazioni. La sua straordinaria resistenza all’umidità lo rendeva perfetto anche per il clima della città veneta. Il risultato finale dello stucco veneziano è una parete estremamente liscia, a specchio, caratterizzata da sfumature uniche e da tonalità di colore morbide ed altamente personalizzabili.

Decorazione murale ricca di fascino, unica nel suo genere e caratteristica, lo stucco veneziano ha tantissimi estimatori e anche imitazioni, ma l’originale rimane sicuramente inarrivabile sia per qualità che per effetto finale. Tuttavia, lo stucco veneziano richiede una mano abile ed esperta per poter essere posato con la massima cura ed attenzione. Il minimo sbaglio potrebbe compromettere infatti la qualità ed il risultato dell’intero lavoro.

Per questo motivo, la stesura dello stucco veneziano deve essere fatta ad opera d’arte per un risultato finale davvero eccellente.

Ne abbiamo parlato con Antonio Liso, imbianchino ed esperto nei servizi di stucco veneziano. Antonio ci spiega come si stende lo stucco veneziano e quali sono le caratteristiche peculiari di questa decorazione murale antica e ancora oggi molto famosa.

Caratteristiche dello stucco veneziano

Lo stucco veneziano è un prodotto a calce, e per la sua composizione si utilizzano soprattutto minerali, come il grassello di calce, carbonati di calcio, additivi, e quindi la polvere di marmo.

Un tempo lo stucco veneziano veniva prodotto a mano dai sapienti artigiani veneziani: oggi la produzione può essere industriale senza che venga intaccata la qualità ed il pregio del prodotto.

L’estetica dello stucco veneziano è sicuramente il suo punto di forza: straordinariamente elegante, si sposa alla perfezione sia all’interno di abitazioni classiche, ville, che di case moderne. Può essere una soluzione per l’arredo anche di negozi o ristoranti o per dare un tocco unico ad uno studio professionale. Inoltre è estremamente traspirante, resistente alla muffa e dà garanzia di una lunga durata nel tempo: se viene apposto lo strato di cera finale, che gli dà una lucidità e il classico incomparabile effetto specchiato, può essere anche facilmente igienizzabile e lavabile. Capiamo bene quindi che i punti di forza dello stucco veneziano sono davvero numerosi e non stupisce quindi che questo prodotto sia estremamente ricercato a livello non solo italiano ma anche internazionale.

Inoltre lo stucco veneziano è disponibile in una vasta gamma di colori differenti, per accontentare tutti i gusti e per consentire la massima personalizzazione.

La stesura dello stucco veneziano richiede molta esperienza: tre strati di prodotto di calce devono essere stesi per poter ottenere l’effetto finale.

Dopo aver rasato le pareti con polvere o stucco francese, si procede alla posatura del fondo speciale che consente di isolare al meglio la parete. Dopo qualche ora si passa lo stucco veneziano con apposite spatole, in senso circolare, quindi si attendono ancora delle ore e si procede alla rasatura del prodotto con carta vetrata. Si passa quindi una carteggiata e uno strato di stucco veneziano di seconda mano, e dopo qualche ora di attesa, si passa l’ultimo strato avendo cura di mantenere la superficie più liscia possibile.