Orbs è un acronimo inglese che sta per Orbital Reduction Ball Shine, traducibile in italiano come sfera luminosa ad orbitale ridotto. Per alcuni si tratta di pulviscolo, per altri sono entità extra terrestri e per altri ancora si tratta invece di materia che viaggia a delle frequenze non percepibili dall’occhio umano. A tal proposito si ipotizza che viaggino su una lunghezza d’onda dell’infrarosso eccessivamente lunga per l’occhio umano. Il dato certo è che in generale gli Orbs si caratterizzano per essere delle sfere di luce che possono avere forme, formazioni, dimensioni e colori diversi. Per esempio possono essere a vortice, a missile, a cilindro, nube, puntini, eccetera. C’è per esempio chi ha riscontrato che i colori cambino in base all’interazione con i soggetti, sarebbero più frequenti i colori rosa ed azzurro per i bambini.

Le teorie a sostegno dell’inesistenza degli Orbs

Chi non crede all’esistenza degli Orbs nel corso del tempo ha raccolto informazioni e materiale a sostegno di questa tesi. Ne è emerso che in tante foto gli Orbs hanno tutto l’aspetto di un oggetto fuori fuoco. Inoltre, si è riscontrato che si rilevano nelle foto scattate con delle fotocamere digitali compatte, e non per esempio con delle fotocamere reflex, sempre al buio e con l’utilizzo del flash. Un’altra caratteristica importante è data poi dal posto in cui sarebbero scattate, a tal proposito si parla di ambienti ricchi di polvere e/o particelle liquide che non si è in grado di vedere ad occhio nudo. Vi è quindi un filone di pensiero che vuole che l’effetto delle sfere di luce nasca dall’incontro della forte luce del flash della fotocamera con le particelle presenti nell’aria, che possono essere quelle di pioggia, pulviscolo e pollini. Il fatto che si tratti poi di scatti esegui in assenza di luce naturale agevola la distorsione del riflesso generato dalle particelle colpite dal flash.

I bordi di queste sfere solitamente appaiono in movimento ed il motivo sarebbe da rintracciare nei comuni spostamenti d’aria tipici dell’ambiente. A conferma di ciò si potrebbe effettuare una fotografia in una stanza buia usando flash ed impostando un breve tempo di esposizione subito dopo aver sbattuto un tappeto. In alternativa, l’esperimento può essere fatto all’aperto una notte in cui piove o nevica.

Per quanto riguarda il colore invece ci si rifarebbe all’effetto Doppler-Einstein secondo cui il colore cambia in base alla vicinanza rispetto al punto di osservazione. Il colore sarebbe dato dalla luce di ritorno dell’Orbs dopo che ha ricevuto la luce del flash. Segnaliamo comunque che vi è chi giustifica l’effetto appena citato per dire che gli Orbs sono reali ed in grado di muoversi in maniera autonoma.

Le teorie che sostengono l’esistenza degli Orbs

A condurre decine e decine di ricerche ed esperimenti è stato un ricercatore della NASA ED autore di “The Orb project”, Klaus Heinemann. Insieme al teologo Michael Ledwithha, ha scattato foto su foto con fotocamere ed angolazioni diverse. Il professore è convinto che gli Orbs possono viaggiare fino a 800 km/h e che scelgono volontariamente quando, dove e come apparire. Ecco che sostiene l’ipotesi che le apparizioni di gruppo siano riscontrabili solo quando ricevono amore o sono chiamati mentalmente da qualcuno.

Di avviso diverso sono invece Diana Cooper e Kathy Crossweell che insieme hanno scritto il libro “Ascension Through Orbs”. Le donne sono dell’idea che le sfere di luce assolvono il compito di favorire l’ascensione della Terra e dei terrestri. Gli Orbs sarebbero quindi dei chakra che offrono energie e favoriscono una più rapida crescita spirituale.

Altri ricercatori e fotografi sostengono che gli Orbs abbiano una loro personalità, oltre che una coscienza e che siano in grado di comunicare con noi. Si tratterebbe di entità che hanno un’evoluzione ed un’apertura maggiore rispetto alla nostra ed apparirebbero per consentirci un risveglio. In poche e semplici parole, sarebbero una testimonianza che altre dimensioni e stati vibrazioni esistono. Stando al principio della “non località della mente” potremmo essere influenzati mentalmente da cose che non ci riguardano e che accadano lontano da noi, anche in dimensioni o universi diversi!

Come abbiamo avuto modo di vedere ci sono tante tesi a favore o contro gli Orbs, risposte certe a riguardo non ne abbiamo. Siamo in un mondo libero…ognuno può avere la sua idea!