ristrutturare-casa-1200x675_800x450

La ristrutturazione di una casa può richiedere attenzione, tempo e denaro: investimenti importanti, che non sono solo economici, ma riguardano anche le nostre necessità e le nostre esigenze, in fatto di gusti e di estetica ma anche in fatto di capacità della struttura di adattarsi a quelle stesse propensioni. Insomma, le idee possono essere tante, ma è bene che esse siano effettivamente concretizzabili: ecco allora idee e suggerimenti per ristrutturare casa e qualche consiglio per non sbagliare.

La ristrutturazione di una casa fa parte di una serie di interventi che riguardano gli ambienti del nostro immobile ed il cui scopo è quello di rinnovare la casa conferendole un’aria del tutto nuova e fresca: interventi e lavori, insomma, volti sia ad un ammodernamento dell’immobile (che comporta un miglioramento strutturale e funzionale) sia ad un miglioramento dal punto di vista estetico. Un bagno che non ci piace più, ad esempio, può trovare un nuovo profilo grazie ad un rinnovamento del suo ambiente, per mezzo della sostituzione dei sanitari o della pavimentazione, ed anche per mezzo di interventi volti a migliorarne la funzionalità.

A meno che non si abbiano le idee chiare in partenza, spesso quando ci si approccia alla ristrutturazione di una casa ci si può sentire inizialmente confusi circa i vari tipi di interventi da fare. Per questo motivo, oltre ad una serie di consigli che forniremo per migliorare l’ambiente in maniera serena e senza ansie, consigliamo di visionare pagine volte ad offrire idee e suggerimenti per ristrutturare la casa migliorandola così sia dal punto estetico che funzionale, come appunto quelle offerte da ristrutturare-casa.org . Qui è possibile trovare una serie di consigli e di suggerimenti che riguardano sia l’aspetto proprio dell’arredamento, sia quello relativo ad impianti, parte strutturale, funzionale, ecc.

Ristrutturare una casa: da cosa partire?

Si dice spesso che chi ben comincia è a metà dell’opera, e questo è ancora più vero se rivolto ad argomenti delicati ed importanti come quello che riguarda il rifacimento di un immobile. Avere le idee chiare su tutti gli aspetti è importante, ed è per questo che bisogna prima di tutto stilare un progetto relativo alle proprie esigenze ed alle necessità di rifacimento dell’immobile, in cui rientrino gli aspetti burocratici, economici, e quelli relativi al soddisfacimento delle nostre esigenze.

Bisogna quindi avere un proprio piano ben chiaro e definito, da esporre eventualmente all’azienda o al professionista che si occuperà sia di orientarci verso la definizione ed il miglioramento di quel piano, sia verso la ricerca di eventuali compromessi che dovessero rendersi necessario.

All’interno del nostro piano dovremo aver valutato tutti gli aspetti importanti, tra cui:

  • Definizione del budget di partenza: non esiste alcun lavoro in cui ciò non sia contemplato. È importante definire quanto possiamo spendere perché questo ci aiuterà a suddividere bene le nostre spese ed a rivedere le nostre esigenze primarie.
  • Definizione del nostro personale progetto: dobbiamo sapere cosa vogliamo ottenere per porre all’attenzione dell’impresa o del professionista la nostra idea, ed essere pronti a qualche modifica nel caso in cui si renda necessaria.
  • Permessi ed autorizzazioni: l’aspetto burocratico ed amministrativo deve essere in prima linea. Un volta che sappiamo quale intervento vogliamo compiere, è bene recarsi presso lo Sportello Unico dell’Edilizia del nostro Comune e verificare se e quali permessi ed autorizzazioni sono obbligatori.

Idee e suggerimenti: quanto costa ristrutturare una casa a seconda dei lavori

Rispondere a questa domanda non è facile, perché i costi sono variabili a seconda di numerosi fattori. Possiamo banalmente dire che l’intera ristrutturazione di un immobile piccolo (un monolocale o un bilocale) richiede sicuramente meno costi rispetto ad un ambiente molto grande, ma anche più attenzione relativamente al progetto ed alla suddivisione degli spazi.

Ristrutturare un bagno può arrivare anche a costare 6000 euro, se abbiamo delle esigenze particolari come pavimentazioni firmate, sanitari di ultima generazione e colonne doccia rilassanti ultra performanti. Al contrario, esigenze minime ci faranno spendere molto di meno, e questo chiaramente vale per tutti gli aspetti (non solo per la questione “bagno”).

Per quel che riguarda le idee ed i suggerimenti in fatto di arredo, sappiamo che vi sono infinite possibilità dall’arredamento moderno (che deve rispondere anche ad esigenze di estetica e funzionalità) a quello classico, fino all’arredo vintage ed a quello etnico. Le scelte sono chiaramente personali, ma è possibile e consigliato farsi aiutare sulla scelta dei colori e dei mobili da esperti del settore, per effettuare le giuste e soddisfacenti combinazioni.

Come risparmiare sui lavori?

Spesso si dice che qualità e risparmio non vadano di pari passo, ma questo non è affatto vero. È infatti possibile risparmiare senza minare la qualità dei lavori o dei materiali, scegliendo delle accortezze che ci permettono di soddisfare le nostre esigenze e ci garantiscono il giusto rispetto anche delle nostre priorità economiche.

Analizzare diversi preventivi è importante perché ci consente di avere un piano ben corposo e quindi ci garantisce la possibilità di essere pienamente consapevoli dei costi e delle opportunità di risparmio, anche su arredamenti non proprio minimalisti. Inoltre, è anche possibile risparmiare affidandosi ai bonus ed alle agevolazioni fiscali, che spesso propongono sconti e detrazioni che ci consentono anche di ottenere un risparmio fino al 50% in alcuni casi.