I giochi da tavolo e il loro ritorno in auge

I boardgames, o giochi da tavolo, sono un hobby diffuso in tutto il mondo che vanta di origini molto antiche; probabilmente essi furono istituiti in tempi molto lontani e secondo alcuni anche prima dell’avvento della scrittura. Negli ultimi anni si è sentito parlare di meno di giochi da tavolo poiché i videogames e i social network hanno preso il loro posto, ma in realtà in tempi più recenti si è riscoperta una passione rinnovata per questo tipo di divertimento di gruppo.

Un gioco da tavolo richiede un tabellone, una scacchiera o una plancia sulla cui superficie vengano spostati i pezzi o i segnalini. Questo tipo di giochi ha avuto un largo seguito sopratutto nei paesi occidentali rendendosi un importante strumento d’aggregazione per giovani di ogni età.

In Germania i giochi da tavolo rappresentano una vera e propria istituzione e vantano di un seguito molto ampio figurandosi come un modo divertente per riunire persone e creare un momento ludico di gruppo. Esistono diversi tipi di gioco da tavolo: quelli di simulazione, quelli di determinismo fortuna e statistica, quelli di percorso e i giochi collaborativi.

Si è detto che per alcuni anni i giochi da tavolo sembravano aver perso il loro carattere attrattivo poiché sostituiti da altrettante forme di intrattenimento ludico, ma di recente essi sono tornati a calcare le scene riproponendosi in formati più moderni e all’avanguardia creando anche seguiti su forum e social network.

La storia dei giochi da tavolo

I giochi da tavolo vantano di una storia millenaria che affonda le proprie radici nell’antichità. La prima forma di gioco da tavolo conosciuta è rappresentata dai dadi che nacque probabilmente in Turchia circa 5000 anni fa; si pensa infatti che i dadi fossero un gioco molto diffuso in tutta la zona della Mezzaluna Fertile e che fossero realizzati inizialmente con materiali quali: rame, ottone, marmo, legno, avorio e gusci di tartaruga; anche durante l’epoca degli antichi romani i dadi erano una forma di divertimento ampiamente conosciuta.

Al tempo dei faraoni egizi non mancavano i giochi da tavolo che erano una prerogativa prettamente aristocratica; il gioco di Senet era il più diffuso ed era noto per la sua componente aleatoria.
Proseguendo durante gli anni si sono sviluppate nuove forme di gioco da tavolo; tra i più popolari vi è “Backgammon” che risale al 200 a.C. ma vede il suo apice di successo nel 1960 con il principe Obolensky pubblicò una serie di regole ufficiali dando vita ad un vero e proprio club con tanto di torneo internazionale.

Ma sicuramente uno dei giochi più famosi di sempre è il gioco degli scacchi che secondo alcune forme deriverebbe dall’impero Gupta in India. In base ad alcune teorie questo gioco potrebbe derivare dai persiani che ne modificarono il nome e lo resero noto fino ad arrivare in Europa in epoca Medievale. Durante gli anni sono nati diverse organizzazioni dedicate a questo gioco che lo hanno reso tra i più popolari di sempre.

I giochi da tavolo in epoca moderna

Giungendo all’epoca moderna è possibile evidenziare alcuni giochi famosi ancora oggi come ad esempio il Monopoli; questo gioco è nato da Lizzie Magie che trasformò alcuni principi del single tax movement in un vero e proprio gioco con l’obiettivo di conquistare quante più terre fosse possibile. Di seguito sono presentati alcuni dei giochi da tavolo più famosi di sempre che hanno rappresentato dei veri e propri momenti di svolta nel mondo dei boardgames.

Gloomhaven

Un altro gioco nato in epoca moderna è Gloomhaven che ha lasciato un segno indelebile nella storia di questo hobby; si tratta di un gioco di combattimento a schermaglia all’interno del quale sono presenti diversi personaggi o eroi che competono all’interno di un contesto interessante e divertente. Ogni eroe ha un proprio mazzo di carte e ciascuna carta rappresenta un’azione che il personaggio dovrà compiere; ad ogni round i giocatori proporranno due carte che consentiranno ai giocatori di muovere i loro personaggi all’interno della campagna facendo compiere loro missioni. Ogni personaggio ha la sua storia e il suo stile e ciascun eroe dovrà portare a termine una missione sbloccando di volta in volta nuovi scenari e nuove avventure. Ogni personaggio ha la possibilità di accrescere la sua forza ed il suo livello di esperienza in base agli obiettivi che riesce a perseguire; la morte dei personaggi avviene nel momento in cui le carte o i punti della vita dell’eroe saranno esauriti. La caratteristica principale di questo gioco è il combattimento che rappresenta la fase più interessante dell’interno gioco; in questo modo ci si potrà divertire tra missioni e sfide all’ultimo sangue che condurranno alla vittoria l’eroe più forte. Questo gioco in stile german nasce in Inghilterra nel 2016 e rappresenta una delle avventure ludiche più avvincenti di sempre.

Terraforming Mars

Terraforming Mars è un altro gioco da tavolo ideato da Jacob Fryxelius nel 2016 che prende le sembianze di un’avventura di fantascienza in un mondo colorato ed interattivo. Si tratta di un vero e proprio gioco di società particolarmente attento alle nozioni scientifiche e astronomiche consentendo ad ogni giocatore di imparare cose nuove in un contesto stimolante e divertente. L’ambientazione è Marte nel 2174 e il gioco si basa sull’esplorazione dello spazio che ha reso così il pianeta in questione più popolare e conosciuto. Le regole di questo gioco sono molto specifiche e complesse per questo motivo tale board games è consigliato sopratutto a coloro che amano mettersi alla prova in sfide ardue.

Twilight imperium

Questo è un gioco da tavolo americano la cui prima edizione risale al 1997; successivamente ne sono state proposte altre tre varianti rispettivamente nel 2000, 2005 e 2017. Il gioco è ambientato nella galassia dell’impero di Lazax caduta nel caos dopo una serie di lotte di potere e rivalità interne. Il gioco può essere giocato da 3 a 6 giocatori che di volta in volta scelgono le razze da giocare e costruiscono la mappa di riferimento. Twilight imperium è un gioco strategico di grande fama durante il quale ci si sfida in lotte interstellari per il dominio e la salvezza dell’impero di Lazax. Nel gioco ci sono 8 carte che permettono di compiere diverse azioni: iniziativa, diplomazia, politica, logistica, commercio, guerra, tecnologia e impero; ciascuna azione darà il via ad un esperienza di gioco durante la quale tutti saranno in lotta con gli altri. La vittoria sarà assicurata a chi riuscirà a giocare maggiormente di astuzia.

Terra Mystica

Questo è uno dei giochi da tavola fantasy più famoso di sempre; si tratta di un gioco particolarmente complesso e ricco di regole ed elementi che difficilmente viene portato a termine dai partecipanti. Terra Mystica è un gioco fantastico e affascinante ricco di insidie e colpi di scena; l’obiettivo principale è quello di creare una città funzionale e di grandi dimensioni creando un ambiente divertente e affascinante in cui sfidarsi a colpi di dadi, carte ed eroi magici.
Questo gioco non annoierà mai ma piuttosto renderà i giocatori sempre più interessati e assorti dalle modalità di gioco. Il mondo fantasy in cui si entrerà a far parte sarà popolato da una serie di creature magiche come: nani, elfi, giganti e streghe.

Il ritorno dei boardgames

Dopo aver descritto alcuni dei giochi da tavolo più famosi e avvincenti di sempre è possibile analizzare quali siano stati i meccanismi che hanno condotto i giochi da tavolo ad assumere nuove sfumature ripopolando e rallegrando il tempo libero di numerosi gruppi di amici.

Prima di tutto è bene sottolineare il carattere di aggregazione che un gioco da tavola è in grado di mettere in atto. Durante una serata tra amici potrebbe essere divertente giocare ad un gioco che coinvolga tutti in modo differente dal solito. Questo è quanto è sempre accaduto, ma oggi ancor di più, i giochi da tavolo hanno assunto una fama incredibile poiché grazie ai forum online e ai social è possibile creare delle community online all’interno delle quali i giocatori e i seguaci più assennati possono condividere trucchetti, regolamenti e raccontare le proprie esperienze.

Internet crea una rete di comunicazione all’interno della quale tutti possono partecipare condividendo le proprie storie. Numerosi sono i siti online o i forum che offrono la possibilità ai giocatori più esperti di raccontarsi l’un l’altro esprimendo la passione comune per i giochi da tavolo. I social network e più in generale la rete di Internet hanno fatto in modo che i bordergames, da sempre circoscritti alla dimensione reale, diventassero anche parte integrante di un mondo virtuale. Per questo motivo nascono tornei online e club interamente dedicati ad alcuni dei giochi da tavolo più famosi di sempre. Uno dei maggiori esempi in merito è fornito dal mitico “Dungeons and dragons” un noto gioco di ruolo che dal 1974 ad oggi continua a affascinare utenti da tutto il mondo ricreando battaglie immaginarie, giochi di ruolo e community online senza pari.