In passato se ne sentiva parlare molto, infatti il malocchio è una credenza popolare che si tramanda da tantissimo, da un tempo imprecisato ma comunque lontano dai giorni nostri. Dal momento in cui abbiamo specificato che si tratta di una credenza, si capisce che c’è chi vi crede e chi no. Oggigiorno capita di sentir parlare di malocchio dagli anziani o dalle persone che credono nei sortilegi. Il malocchio sarebbe una sorta di maledizione causata da una persona che non vede di “buon occhio” un’altra. Tuttavia questo fenomeno sembra non essere necessariamente volontario, c’è chi sostiene che vi siano stati casi di malocchio inconsapevole. Come si evince dal nome stesso, il malaugurio nasce da uno sguardo, viene lanciato attraverso gli occhi, nasce da come una persona ne guarda un’altra.

Che effetti ha il malocchio e come si riconosce?

Se stai leggendo queste parole probabilmente pensi di esser vittima di un malocchio e vuoi conferme circa i suoi effetti. Quel che devi sapere è che nel giro di pochissimo tempo, se qualcuno ti ha fatto il malocchio, ti capitano situazioni e cose tutt’altro che piacevoli, che non hanno motivo di esistere. Oltre a questi eventi potreste poi soffrire di spossatezza, stanchezza, sonnolenza, emicrania ed essere altresì inspiegabilmente nervosi. In poche parole, sia la psiche che il corpo subirebbero delle alterazioni improvvise. Si sa che le suddette situazioni possono presentarsi anche in conseguenza ad altri episodi, come i cambi di stagione per esempio, ecco che dovresti prestare attenzione al fatto se si presentano da un momento all’altro dopo che ti sei accorto che qualcuno non ti toglieva gli occhi di dosso e ti guardava con una certa insistenza ed ossessione.

Lo sguardo che lancia il malocchio sarebbe quindi lungo ed intenso, nervoso ed ossessivo, accompagnato da parole di lode oppure insulti. Secondo la credenza popolare il malocchio potrebbe arrivare da una persona invidiosa che non manifesta apertamente la sua invidia e che quindi fa lusinghe poco veritiere.

Come sconfiggere il malocchio?

Seppur non vi sia alcun dato scientifico, anche in questo campo si parla di prevenzione. Si potrebbe quindi evitare il malocchio mettendo in pratica un atto di prevenzione il quale consiste principalmente nell’arredare casa senza riempirla di oggetti che possiamo definire strani. Pare infatti che essi comportino il rischio di cadere nel mondo dell’occulto. In secondo luogo viene consigliato di confidare nel proprio istinto e tenere quindi lontane le persone invidiose e che emanano un’energia negativa, cosa che si sente a pelle. Ed ancora, sarebbe importante non portare rancore, ma mantenersi sempre positivi. Infine, anche farsi benedire la casa da un prete avrebbe una certa validità ed utilità per tenere lontani eventuali malocchi.

La figura del prete sarebbe altresì importante per togliere il malocchio. Spetta ad un uomo di Chiesa infatti riempire un piatto con acqua e versarci all’interno delle gocce d’olio. Questa pratica antica dice che se le gocce d’olio si uniscono all’acqua significa che c’è un malocchio in corso e devono quindi essere recitate delle preghiere, se invece non si uniscono vuol dire che il malocchio non c’è.