lol surprise successo_800x509

Confezioni sempre più curiose, dalla forma diversa, ricche di strati da scartare e indizi da scoprire per immaginarne sempre più esattamente il contenuto, bamboline di gomma con capelli colorati, tanti vestiti e accessori da scambiare e abbinare, il tutto condito con una pioggia infinita di glitter. È questa la ricetta delle LOL Surprise, la linea di giochi per bambine dai 4 ai 12 anni (con le dovute e sempre più frequenti eccezioni del caso) prodotte dall’azienda americana MGA Entertainment (dove MGA sta per Micro-Games America) e distribuite in Italia da Giochi Preziosi.

Una ricetta sempre più vincente, che pare non abbia affatto stancato il palato della bambine di mezzo mondo, visto che il successo del prodotto non accenna a diminuire, anzi. Dal 2017, anno di presentazione della prima serie di LOL Surprise, in soli due anni si sono susseguite tantissime nuove serie, che includono non solo nuove bamboline con nuove acconciature, ma persino dei cuccioli da compagnia, una tale colossale invasione di giocattoli molto simili tra di loro che, per numero e caratteristiche, sono ormai molto difficili da tenere a mente per qualunque genitore che voglia fare un regalo a sua figlia, ma se vi serve trovate su Regaliperbambini.org una guida alle bambole uscite finora.

Qual è il loro segreto?

Possibile che l’ennesima rivisitazione delle classiche bamboline truccate da collezionare (la MGA ha anche il marchio delle Bratz) sia riuscita a rivoluzionare il mondo dei giocattoli per le bambine? Facciamo un piccolo viaggio all’interno del loro successo.

Partiamo dal nome, che è forse l’elemento che suscita il maggior numero di domande. La sigla LOL sta per Lil Outrageous Little, che potremmo tradurre come “Scandalosamente piccole“. Certo questo può avere un certo effetto negli Usa, dove il prodotto è stato ideato, ma non qui nel nostro Paese, dove al massimo suona bene assieme alla parola Surprise, che è quella che racchiude la vera essenza del gioco.

La sorpresa

E infatti la sorpresa, o meglio dovremmo dire sua ricerca da parte della bambina, è il meccanismo artefice del successo di questo prodotto. La ricerca della sorpresa conta insomma più della sorpresa stessa, perché conquista e cattura al 100% la concentrazione della bambina, prolungando all’infinito l’emozione in prima persona dell’effetto “unboxing” a cui ormai Youtube ha abituato da anni non solo gli adulti ma anche tanti bambini.

Mix di elementi vincenti

Se il fatto di aver puntato su un prodotto che fosse più una sorpresa che un gioco può essere stata una felice intuizione, per il resto queste bamboline non hanno nulla di improvvisato, ma al contrario sono state sapientemente studiate a tavolino, inglobando il numero più ampio possibile di elementi di successo di altri giocattoli per bambine.

Abbiamo già detto dell’effetto sorpresa, che richiama le dinamiche delle uova di Pasqua (o se preferite degli ovetti Kinder), ma le bamboline LOL Surprise includono anche le funzioni basilari dei bambolotti che fanno la pipì o si sbrodolano (vedi Cicciobello). Infatti, realizzate in morbida gomma, le bamboline possono essere messe in acqua e, schiacciandole, si riempiono e possono far uscire l’acqua dai loro piccoli fori: alcune fanno la pipì, altre spruzzano acqua dalla bocca, altre ancora versano lacrime dagli occhi. Inoltre, alcuni modelli possono cambiare colore in acqua, altro aspetto presente su molti giochi per bambini da oltre 30 anni.

Collezione e Personalizzazione

Le bamboline della prima serie erano 45, poi se ne sono aggiunte molte altre (siamo alla serie 5) e nel frattempo sono arrivati anche i pets. Questo significa che i produttori hanno tuttora a disposizione un mix potenzialmente infinito di incroci tra le caratteristiche fisiche delle bambole (la mora, la bionda, etc) e gli outfit (il vestitino, gli shorts, le scarpette, i sandali, etc), offrendo alle bambine tantissime possibilità di personalizzazione e scambio, stimolando la collezione di più modelli e quindi più acquisti.

E adesso?

Nonostante non si tratti più dell’ultima novità in termini di giocattoli, le vendite delle LOL Surprise non sembrano intenzionate a calare. MGA ha già programmato le nuove serie che usciranno nei prossimi mesi, e nel frattempo, come di consueto, l’universo LOL si è arricchito di una miriade di prodotti paralleli come zaini, capi di abbigliamento e tanto altro. Per quanto riguarda le app con cui le bambine possono giocare, ci sono già, e non sorprenderebbe scoprire che è già in corso di sviluppo l’idea di una serie animata con protagoniste le variopinte bamboline.