scaldabagno-elettrico-istantaneo

In quest’articolo prenderemo in esame lo scaldabagno elettrico istantaneo chiarendo il suo funzionamento ed evidenziando quelli che sono i pro ed i contro. Affronteremo anche il discorso prezzo, da sempre un fattore rilevante nella scelta di questo tipo di prodotti.

Iniziamo con il dire che rispetto al suo predecessore a legna, ma anche quello a gas, lo scaldabagno elettrico istantaneo viene apprezzato per la sua velocità e per il suo aspetto economico. Il suo funzionamento è similare al modello a gas, si compone infatti di una serpentina in cui scorre dell’acqua, la quale viene riscaldata mediante un’apposita resistenza. La differenza consiste però nel fatto che in questo modello l’acqua calda non si accumula, si genera volta per volta al momento dell’accensione. Ecco che la temperatura dell’acqua aumenta in maniera graduale dal momento in cui si apre il rubinetto, cosa che consente un notevole risparmio energetico, evita tanti sprechi!

Vantaggi e svantaggi dei scaldabagni elettrici istantanei

Quello che appare evidente a prima vista è che, se paragonato ai modelli precedenti, lo scaldabagno elettrico istantaneo si caratterizza per avere delle dimensioni più piccole, il che è vantaggioso perché non è vincolante. Può dunque essere collocato anche nei bagni dalle dimensioni ridotte, cosa che è tutt’altro che scontata. Per esempio si potrebbe posizionare direttamente sopra al lavabo e fornire così in pochi attimi l’acqua calda.
Per quanto riguarda l’installazione è anch’essa abbastanza facile: ciò che serve è semplicemente una presa elettrica che abbia un collegamento alla rete di carico.

Come già anticipato poco fa, uno dei vantaggi più rilevanti dello scaldabagno elettrico istantaneo è dato dal risparmio energetico in quanto esso si aziona e quindi comincia a scaldare l’acqua solo al momento dell’accensione e si arresta al momento dello spegnimento. Inoltre, non meno importante è la possibilità di impostare liberamente la temperatura desiderata dell’acqua. Quindi, anche questa caratteristica garantisce la riduzione dell’energia usata.

Inoltre, quasi tutti i modelli moderni sono dotati di un sistema anti-calcare che è in grado di aumentare la durata della vita della serpentina, anche se l’acqua che vi scorre all’interno è parecchio dura.

Per quanto riguarda gli svantaggi essi si rintracciano principalmente in un incremento del consumo relativo all’energia elettrica. Da sapere fin da ora è che al momento dell’accensione, se si stanno utilizzando altri elettrodomestici, il salvavita potrebbe saltare. Questo perché, di norma, i contatori delle abitazioni arrivano a 3kw di potenza massima.

Quanto costa?

Come si può intuire, una risposta univoca non c’è. Così come ci sono tanti modelli, ci sono tanti prezzi, o meglio fasce di prezzo, differenti. A tal proposito si tenga presente che i prezzi possono oscillare dagli 80 ai 250 euro.

A determinare il costo finale ci sono i vari sistemi presenti nell’apparecchio, come per esempio il già citato sistema del filtraggio contro il calcare, il quale non dovrebbe mancare in caso di utilizzo quotidiano dello scaldabagno.

Un prezzo decisamente più alto lo hanno quegli scaldabagni elettrici istantanei che permettono di erogare fino a 80 litri d’acqua al minuto e che quindi rispondono all’esigenza non di una singola unità abitativa, bensì a più di esse.