Il vostro giardino sembra una giungla e non riuscite a trascorrerci del tempo e soprattutto non siete in grado di organizzare una grigliata senza dover scavalcare rami e rovi? Per risolvere il problema e ripristinare la bellezza del vostro giardino è importante tagliare e rifinire gli alberi e le piante, così come i cespugli e le aiuole e per farlo avrete sicuramente bisogno di forbici da potatura. In questa guida vi forniremo alcuni consigli utili per poter scegliere le migliori forbici o cesoie da potatura.

Come scegliere le migliori forbici da potatura

Per poter evitare che le piante del giardino o della campagna, crescano a dismisura o per rifinire le siepi è necessario acquistare delle apposite forbici per il giardinaggio, chiamate anche cesoie per potatura.

La maggior parte delle cesoie per potatura sono piccole e maneggevoli, con impugnatura ergonomica e una lama grossa e tagliente dalla forma ricurva, utile per spezzare anche rametti di taglia media.

Le forbici da potatura sono realizzate in metallo per poter resistere alle continue sollecitazioni e all’usura del tempo, mentre l’impugnatura viene ricoperta con plastica morbida. Visto che la struttura è abbastanza simile per tutti i tipi di cesoie da potatura, per identificare quella migliore bisogna analizzare alcune caratteristiche: precisione del taglio, efficacia, comodità ed ergonomia, garanzia di sicurezza. Una buona forbice da potatura devi assicurarvi un taglio netto e il più preciso possibile, soprattutto se si stanno tagliando delle siepi, inoltre deve essere provvista di una chiusura di sicurezza per poterla infilare comodamente in tasca e non aver paura che si apra.

Le cesoie da potatura semplici con impugnatura ergonomica in gomma devono avere lame ricurve in acciaio per una maggiore precisione e allo stesso tempo devono avere un fulcro spostato per poter consentire una penetrazione di taglio migliore con minor sforzo.

Uno dei modelli migliori di forbici da potatura con fulcro spostato è quella prodotta da Kuker acquistabile sul sito di articoli per il giardinaggio professionale Gogoverde.it.

Il modello Kuker 72 “Gobba” è molto leggero e maneggevole e allo stesso tempo garantisce ottime prestazioni per il taglio di arbusti, siepi e piccole piante.

Le cesoie per la potatura professionale

Se avete la necessità di recidere diversi alberi da frutto o possedete dei vigneti di molti ettari, per la potatura non potete affidarvi a delle semplici cesoie manuali da potatura, ma acquistare degli strumenti professionali in grado di facilitarvi il lavoro.

Per gli agricoltori, i viticoltori e i giardinieri professionisti è opportuno optare per l’acquisto di forbici elettriche per la potatura. Le cesoie elettriche hanno un costo notevolmente più alto rispetto alle forbici da potatura tradizionali, quindi sono indicate solo per chi deve usarle in maniera professionale o ha una buona dimestichezza con l’uso di questi attrezzi.

Quando si acquistano delle forbici da potatura elettriche, oltre a considerare la precisione del taglio, la sicurezza e la resistenza, bisogna assicurarsi che siano maneggevoli e leggere, visto che dovrete usarle per diverse ore. Il peso è quindi una delle principali caratteristiche da valutare, così come è importante verificare l’autonomia della batteria e quanto tempo si impiega per ricaricarla.

Tra i tantissimi modelli di cesoie elettriche per la potatura abbiamo provato le Pellec Prunion 150 P, in grado di eseguire circa 60 tagli netti e precisi al minuto. Il motore è resistente, potente e vi consente di potare per 8-9 ore consecutive senza nessuna interruzione.

Le cesoie Prunion possono essere usate impostando diverse aperture della lama, in questo modo avrete la possibilità di effettuare diversi tagli. Nonostante siano un attrezzo professionale e con una buona autonomia, queste cesoie della Prunion hanno un peso complessivo inferiore agli 850 grammi e un’impugnatura ergonomica e in gomma morbida.

Cesoie per la potatura di rami di grandi dimensioni

Nonostante le cesoie siano in grado di tagliare dei rametti spessi alcuni centimetri, nel caso in cui nel proprio giardino vi siano degli alberi da frutto o di alto fusto abbastanza grandi, con questi attrezzi sarà impossibile eseguire la potatura.

Per tagliare rami o arbusti dal diametro abbastanza grande sarà necessario utilizzare un’apposita forbice, chiamata troncarami, molto usata da chi ha un giardino con alberi da frutto, querce, abeti e pini.

La troncarami è una forbice con manici abbastanza lunghi per penetrare tra i rami dell’albero ed è dotata di impugnatura ergonomica. Le lame ricurve sono in acciaio per consentire una maggiore precisione nel taglio ed evitare che il ramo si sfilacci ma non si rompa di netto.

Pur essendo una forbice dalla struttura molto semplice, la troncarami vi consente di potare qualsiasi tipo di albero in brevissimo tempo e con tagli netti e precisi.

In vendita uno dei migliori troncarami attualmente in commercio, il modello Castellari 80, con lame in acciaio e carbonio molto resistenti e precise e impugnatura antiscivolo.

La troncarami Castellari 80 è anche molto leggera, difatti pesa solo 800 grammi.

Qualunque sia la vostra esigenza, in commercio esistono, come abbiamo visto, diverse tipologie. Valutate bene, prima di effettuare l’acquisto per un prodotto che vi soddisfi al meglio.