Chiunque faccia un lavoro d’ufficio tende a lavorare spesso e volentieri al pc, anche per ore e ore durante la stessa giornata.

Il lavoro continuo alla postazione, come ben sappiamo, può esporre ad una serie di rischi per la salute che possono colpire non solo la schiena e le spalle a causa della postura, ma anche braccia e mani. In questo articolo ci vogliamo concentrare particolarmente sui rischi per la salute che sono connessi all’uso del mouse durante il lavoro, ed in particolare ai rischi per la salute della mano. La posizione alla quale la mano è costretta per usare il mouse, a lungo andare, potrebbe anche causare problemi ai tendini, tunnel carpale e via dicendo.

Le soluzioni, comunque, ci sono: è bene essere lungimiranti per scegliere dei prodotti che tutelano la salute della mano nel suo complesso e che permettono di poter evitare patologie e dolori molto fastidiosi. Ad esempio, come vedremo nella lettura, optare per un mouse verticale è una delle soluzioni privilegiate per poter migliorare la salute della mano ed evitare alcune patologie anche potenzialmente molto fastidiose.

Se il pc, insomma, non è solamente un prodotto che si utilizza durante momenti di svago ma diventa un prodotto molto usato anche giorno dopo giorno, è di fondamentale importanza cercare di optare per un mouse che rispetti la mano e la sua fisiologia e che ci eviti qualche disturbo anche potenzialmente invalidante.

Scelta del mouse perfetto

La scelta del mouse perfetto non è univoca ma dipende da una serie di fattori che occorre tenere in considerazione con attenzione. Ad esempio nella scelta del mouse perfetto vi consigliamo di tenere da conto:

  • La dimensione. La dimensione del mouse è importante perché un mouse troppo grande per la vostra mano potrà essere una vera scocciatura. Infatti un mouse di dimensioni troppo grandi costringe la mano ad una posizione innaturale per troppo tempo nel corso della giornata. Questo costringe i muscoli della mano ad uno sforzo continuo e non naturale che se prolungato nel tempo può portare a contratture e dolori. Anche un mouse troppo piccolo, però, può rivelarsi un problema, quindi fate attenzione. Anche in questo caso i muscoli della mano saranno eccessivamente contratti per un lasso di tempo troppo esteso. Scegliete sempre un mouse che abbia dimensioni adeguate rispetto alla vostra mano ed attenzione anche a sceglierlo personalmente prima di acquistarlo, provandolo se possibile (attenzione quindi agli acquisti online).
  • Mouse verticale o ergonomico? La scelta del mouse varia anche a seconda del tipo di mouse che state cercando. C’è quello normale, economico e semplice, che tutti abbiamo imparato a conoscere perché è il modello di mouse più diffuso in assoluto: ma c’è anche il mouse ergonomico inclinato, dotato di una inclinazione di circa 30 gradi che è quella più naturale in assoluto per la mano.
  • Infine, c’è anche il mouse verticale, che è dotato di una inclinazione che supera i 70 gradi e che è la soluzione perfetta per mantenere al massimo relax i muscoli del polso e dell’avambraccio. Il mouse normale è quello più economico ma può costringere ad una tensione non naturale i muscoli del braccio e del polso e a lungo andare può anche causare tendiniti, tunnel carpali e problemi di vario tipo.

La scelta del mouse perfetto quindi non dovrebbe mai e poi mai essere solo di natura economica, cercate sempre di trovare un buon compromesso fra la qualità del prodotto, il costo e la tutela della salute del braccio e della mano. Attenzione perché i piccoli problemi della mano a lungo andare possono diventare grandi.