Al giorno d’oggi riuscire ad abbattere i costi delle bollette energetiche è diventata una esigenza per moltissime famiglie italiane. Grazie alla progressiva liberalizzazione del mercato energetico avvenuta negli ultimi anni, individuare le compagnie luce e gas più convenienti è diventato semplice e veloce.

Chiunque abbia a disposizione una connessione web, potrà collegarsi in qualsiasi momento a comparatori di tariffe come Chetariffa.it e trovare le migliori offerte delle compagnie luce e gas presenti sul mercato. Con pochi click, si potrà scegliere la tariffa più conveniente partendo dalle proprie esigenze di consumo e iniziare a risparmiare senza rischi.

Con l’avvicinarsi della fine del mercato tutelato, conviene quanto prima individuare le tariffe luce e gas più convenienti. Anche perché a partire dal 2020 il mercato libero (luce e gas) diventerà l’unica opzione sia per i clienti domestici sia per le piccole imprese.

Grazie alla liberalizzazione del mercato energetico, i fornitori possono abbassare i prezzi a piacimento e farsi concorrenza: spetta ai consumatori l’arduo compito di trarne il maggior vantaggio possibile in termini di risparmio.

Come individuare le compagnie luce e gas più convenienti

Prima del costo del kWh o del Smc, occorre valutare le proprie abitudini di consumo: viviamo da soli o abbiamo una famiglia numerosa? Trascorriamo gran parte del tempo in casa o utilizziamo la maggior parte degli elettrodomestici solo di sera e nei weekend?

Dopo aver risposto a queste domande, passiamo al prezzo della luce e del gas, sicuramente un elemento importante. Oltre alla voce spesa materia energia (luce) e in spesa materia prima (gas), dobbiamo prendere in considerazione anche gli oneri per il trasporto e la gestione del contatore e gli oneri di sistema che, essendo stabiliti dall’Autorità dell’Energia (ARERA, https://www.arera.it), sono fissi (non cambiano da un fornitore all’altro).

Quando confrontate le proposte dei diversi gestori, controllate i prezzi dell’energia elettrica al chilowattora e del gas metano al metro cubo, ma valutate le varie offerte anche sulla base delle fasce orarie. Per massimizzare il risparmio ogni consumatore dovrà scegliere tra la tariffa monoraria o bioriaria.

Quali sono le fasce orarie

Di solito si parla della fascia F1 per ore diurne dal lunedì al venerdì (8-19) e F23 per le ore serali e notturne (weekend, festivi e tutti i giorni dalle 19 alle 8). Per capire quale sia la tariffa migliore tra quella monoraria e quella bioraria, bisogna prima guardare alla distribuzione del consumo elettrico. Ricordate che in ogni bolletta della luce sono indicati con precisione i consumi fatturati e quelli medi annuali ripartiti in tre distinte fasce orarie.

Se i consumi elettrici sono ripartiti in modo uniforme nel corso della giornata, la scelta più opportuna è quella di scegliere una tariffa monoraria (una sola tariffa per tutta la giornata). Per capire quali sono le compagnie luce e gas più convenienti si dovrà prendere in esame anche la qualità del servizio clienti. Al giorno d’oggi sono moltissimi i fornitori che, oltre al consueto call center, mettono a disposizione dei siti web un servizio chat per comunicare in tempo reale e trovare le risposte a tutte le domande del caso.

Per i clienti sarà possibile effettuare le richieste in modo autonomo e gestire tutto quello che riguarda la propria fornitura accedendo direttamente al sito del fornitore con le proprie credenziali (da internet o App), in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo.

Le tariffe attivabili solo online consentono un grande risparmio rispetto alle offerte tradizionali, ma possono richiedere il pagamento delle bollette esclusivamente tramite domiciliazione bancaria su conto corrente.

Insomma, al giorno d’oggi risparmiare è possibile senza dover cambiare le proprie abitudini. Il segreto è utilizzare gli strumenti giusti come Chetariffa.it per ottenere un supporto concreto quando serve e ottimizzare il risparmio in bolletta!