La casa è sicuramente la cosa più importante che possediamo. È il luogo dove vive e cresce la nostra famiglia, i nostri amici animali, dove invitiamo gli amici e dove ci sentiamo più al sicuro. Questo luogo è così importante che risulta necessario proteggerlo in modo adeguato, e quale mezzo migliore se non un’assicurazione sulla casa? La polizza per la casa prevede innumerevoli coperture, che permettono di proteggere la propria abitazione sotto vari punti di vista.

Assicurazione sulla casa: per proteggersi da incendi e terremoti

Tutti sogniamo che la nostra casa non subisca mai alcun incidente, ma negli ultimi anni sono state davvero molte le notizie relative a importanti danneggiamenti subite dalle case e altre tipologie di immobili a causa di terremoti oppure d’improvvisi incendi.

I terremoti, specie in alcune zone dell’Italia, possono rovinare pericolosamente la struttura dell’abitazione, rompere finestre e danneggiare le fondamenta. Quando non si ha un’assicurazione sulla casa, per riportare la casa a un giusto livello di sicurezza e abitabilità, è necessario spendere molti soldi o accendere un secondo mutuo. Quando invece si ha un’assicurazione contro i terremoti, questa interviene ripagando i danni, fornendo una cifra che va da un minimo del 50% all’80% del valore dell’abitazione.

Altra causa di distruzione dell’immobile è rappresentata dagli incendi, un temporale improvviso e devastante potrebbe creare un corto circuito che – di conseguenza – può incendiare una o più zone dell’abitazione. Anche in questo caso, l’assicurazione interviene fornendo la somma per la quale si è coperti, al fine di riuscire a riparare il danno in tempi brevi. Naturalmente, la polizza sulla casa per gli incendi copre solo eventi accidentali e non quelli dolosi.

Assicurazione casa: responsabilità civile e furto

Un’altra copertura che si può scegliere per la propria assicurazione casa, ricca di vantaggi per chi vive all’interno dell’immobile, è quella destinata alla responsabilità civile.

La polizza casa per la responsabilità civile permette di coprire diversi eventi e problematiche che possono verificarsi durante il corso della vita. Innanzi tutto, si ha la possibilità di ottenere assistenza legale e sostegno nel pagamento delle spese processuali e giudiziarie. Le principali garanzie che si trovano nella responsabilità civile sono: coperture per danni a persone e cose per illeciti, controversie contrattuali, controversie con i vicini, con gli inquilini che occupano momentaneamente l’immobile.

La seconda copertura più richiesta nel campo dell’assicurazione sulla casa è quella che protegge l’assicurato in caso di furto. Subire un furto non è certo una cosa piacevole e perdere oggetti preziosi e ricordi può essere molto difficile da superare.

L’assicurazione però può aiutarti a recuperare, se non il valore affettivo, almeno quello monetario. Infatti, nel caso si accerti che il proprietario dell’immobile abbia subito un furto, l’assicurazione sulla casa interviene rimborsandolo in base al valore di ciò che è stato rubato.

Tutti i vantaggi di un’assicurazione casa

L’assicurazione casa – come abbiamo visto – prevede diverse voci accessorie che permettono non solo di proteggere la propria abitazione dagli eventi atmosferici, ma anche dai furti e problemi per la responsabilità civile.

Il principale vantaggio di questa polizza è offerto dalla possibilità di non perdere la casa, perché non si è in grado di pagare le spese di riparazione, ottenendo un rimborso sul valore di questa. Questa soluzione offre la possibilità di agire nell’immediato, senza perdere soldi o lasciare i lavori a metà. Un altro vantaggio dell’assicurazione casa sono i servizi relativi; ad esempio se si è vittime di un terremoto o di un incendio, la polizza paga anche l’albergo o il soggiorno in strutture alternative. In caso di responsabilità civile, invece si possono sostenere facilmente le spese legali per intentare una causa, grazie agli assistenti dell’assicurazione. Infine, in caso di furto, la polizza è molto vantaggiosa, perché permette di recuperare almeno il valore monetario di ciò che è stato rubato, rotto o trafugato durante l’illecito.