Il trasloco è considerata una delle maggiori cause di stress per una persona, e capiamo bene perché. Non è facile gestire lo stress e la preoccupazione che deriva dal fatto di dover cambiare paese, stile di vita, che sia per studio o per lavoro. Il trasloco può essere impegnativo perché oltre alla pressione alla quale si è sottoposti quando si cambia casa, si deve anche coniugare lo stress dell’organizzazione di tutti i bagagli, della gestione del trasporto, degli allacci domestici e via dicendo.

Ecco perché, come ci raccontano i responsabili di Triti, azienda che si occupa di traslochi con sede a Lucca, ricorrere ad un piccolo aiuto organizzativo in questa fase può essere fondamentale per cercare di modulare lo stress e la stanchezza. Rivolgersi alle ditte che sono specializzate in gestione del trasloco, su brevi o lunghe distanze, in Italia o all’estero, può essere di grande aiuto per cercare di gestire in modo competitivo un impegno così stressante. L’alternativa è dover gestire da soli lo spostamento in toto degli oggetti della casa, spesso con una mole di lavoro e di fatica nettamente maggiore. Per pianificare tutto per tempo e cercare di ridurre lo stress connesso al cambio di casa ed al trasporto degli oggetti, rivolgersi agli esperti del settore è sempre una buona idea. Basta richiedere un preventivo per conoscere i prezzi del servizio e mettersi comodi, a seconda del tipo di servizi che sono inclusi nel pacchetto.

Consigli per organizzare il trasloco

Sia che intendiate organizzare il trasloco da soli oppure no, possiamo consigliarvi di fare una cernita degli oggetti che intendete tenere e di quelli che non vi interessano. Infatti un trasloco è una occasione d’oro per capire quali oggetti, vestiti, mobili fra quelli che avete in casa vi interessano davvero e quali invece no. Vi consigliamo di eliminare gli oggetti inutili, venderli o regalarli, cercando così di limitare il trasloco a ciò che effettivamente vi tornerà utile nella casa nuova.

Cercate di non comprare nuovi oggetti nelle fasi prima del trasloco, per poterli acquistare direttamente nella casa nuova.

Create gli scatoloni con una certa logica, ad esempio è bene cercare di mettere tutti gli oggetti della cucina in scatoloni assieme, non dimenticando di scrivere sui pacchi che cosa contiene. In questo modo quando sarete in casa e dovrete smistare tutti gli scatoloni potrete farlo senza nessun problema e senza caos. Cercate di ottimizzare gli spazi all’interno delle scatole del trasloco evitando di mettere assieme oggetti fragili, e scegliendo magari di spostare personalmente tutti quegli oggetti che potrebbero rompersi durante un trasporto.

Una volta arrivati nella casa nuova, in questo modo potrete semplicemente disfare gli scatoloni con più comodità e meno stress, più rapidamente, evitando di avere oggetti in giro per casa. Non dimenticate mai di lasciare in uno scatolone o borsone speciale gli oggetti che vi serviranno fino all’ultima sera, per non impazzire a cercarlo.

Se scegliete di usufruire di un servizio di trasloco, cosa che vi consigliamo per poter stare più sereni e tranquilli per quanto riguarda la movimentazione dei beni, chiedete qualche preventivo per avere un’idea di quanto potreste spendere. Considerate anche eventuali servizi suppletivi che sono inclusi, come lo smontaggio dei mobili, la gestione del carico e scarico soprattutto se abitate ai piani alti e non avete ascensori. Grazie a questi semplici consigli, fare il trasloco sarà una bella esperienza con il minimo di stress.